Alla scoperta del Lazio con TiNoleggio:


Utilizzando il Portale web TINOLEGGIO.it, ho affittato una macchina e simulato di essere una turista nella mia Regione: il Lazio . TINOLEGGIO permette il raffronto di tutti i noleggiatori presenti in città ed aeroporto – ovunque nel mondo – garantendo così al cliente un notevole risparmio sulle tariffe di auto a noleggio.

Partendo dall’aeroporto di Ciampino, a bordo di uno spazioso Pick Up Isuzu 4×4 , sono andata alla scoperta di posti pieni di magia, ho praticato tantissimi sport diversi e visitato alcuni dei BORGHI PIU BELLI D’ITALIA!  Scopriamoli insieme iniziando il nostro Tour.

Giorno 1 : Da Ciampino al Lago di Bracciano (passando per Calcata) dirigendoci verso il Castello di Santa Severa.

La prima tappa del nostro percorso, si trova a poco più di 60 km dall’aeroporto di Ciampino ed è il Lago di Bracciano. Il Lago di Bracciano è un lago di origine vulcanica situato nel nord della Capitale che unisce in sé la pace e la bellezza di una natura protetta .

Sulle sue sponde sorgono tre borghi: Bracciano, Trevignano ed Anguillara Sabazia.
Quest’ultima è la mia preferita ed è anche il luogo perfetto per rilassarsi affittando una tavola e praticando lo Stand Up Paddle. Non a caso è proprio sulle sue rive che è iniziato il mio amore per questa disciplina.

Anche il centro storico del caratteristico Borgo Lacustre merita una visita e rimanendo con i piedi “per terra” vi consiglio di raggiungere la Chiesa della Collegiata che sorge all’apice del promontorio di tufo, da cui si gode di un panorama straordinario per scattare la vostra foto ricordo.

Come tappa conclusiva di questo primo giorno di viaggio insieme, non ci resta che godere di uno strepitoso sunset e per me non c’è alcun dubbio, bisogna dirigersi verso il mare.

Continuando con il Mio itinerario studiato per Voi insieme a TINOLEGGIO sono arrivata a Santa Severa, una delle spiagge più belle ed amate da tutti i Surfisti di Roma e dintorni. Motivo per cui dal cassone del mio Pick Up svetta la sacca di una tavola da Surf!

Santa severa è famosa anche per il suo meraviglioso Castello, dove vi suggerisco di pernottare per vivere una notte da principi a prezzi non di lusso, ma da Ostello! In totale abbiamo percorso poco più di 70 km e con gli occhi pieni di bellezza, parcheggiamo la nostra auto ci riposiamo per affrontare il 2° giorno di Viaggio!

Consigli in corso di Viaggio:

Prima di raggiungere il Lago vi consiglio di fare una piccola deviazione e di far tappa a Calcata, un paesino incantevole dalle antichissime tradizioni, considerato uno dei più incantevoli Borghi Laziali. È un luogo che sa di magia , arroccato su uno sperone proteso nel vuoto nella Valle del Treja, che sembra uscito da un libro di favole e con il suo fascino misterioso, merita assolutamente una visita.

Giorno 2: Dal Castello di Santa Severa alla Valle dell’Aniene.

Per il nostro secondo giorno di itinerario nel Lazio, con TINOLEGGIO percorrendo poco più di 80 km nell’entroterra e guidando tra vigne, mulini e dorate balle di fieno, ho pensato di raggiungere l’incontaminata e bellissima Valle Dell’Aniene.

Una tappa imperdibile per chi ha voglia di fare sport e stare a contatto con la natura.

In questa suggestiva cornice di storia e natura con la Crew di Vivere l’Aniene è possibile svolgere moltissime attività, quali: rafting, canoa, kayak, arrampicata, escursionismo e tanto altro. Basterà scegliere la vostra preferita ed un gruppo di instancabili ragazzi che ama il proprio territorio vi farà
immergere nelle incontaminate bellezze della Valle, vi contagerà con la propria passione per la natura e vi farà conoscere ogni attività con competenza e in totale sicurezza.

Io ho optato per il Rafting la mattina e l’arrampicata il pomeriggio e non vi nego che mi sarebbe piaciuto avere un giorno in più da spendere in loro compagnia. Anche perché Subiaco situata su uno sperone di roccia calcarea, che domina la valle, con i suoi monasteri e il suo fascino d’altri tempi, merita assolutamente una visita.

Esausti dalla giornata appena trascorsa non ci resta che infilare i piedi sotto il tavolino e lasciar deliziare i
nostri palati dai gustosissimi piatti della tradizione locale.

Consigli in corso di Viaggio:

Parola d’ordine: Adrenalina! Indossati gli indumenti necessari, prima di salire a bordo del vostro gommone, prendete un bel respiro e gettatevi senza paura, tra le gelide acque del fiume Aniene, sarà indubbiamente un esperienza forgiante, ma che vi regalerà un infinito senso di libertà e benessere !

Giorno 3: Dalla Valle dell’Aniene al Circeo

Per il nostro terzo giorno insieme, dopo avervi mostrato la bellezza delle spiagge al Nord della Capitale, è arrivato il momento di scendere al Sud e così proseguiamo verso S. Felice Circeo, meta di molti vacanzieri romani, che raggiungiamo dopo aver guidato per poco più di 100 km.

San Felice Circeo si trova all’interno Parco Nazionale del Circeo, ed oltre ad un mare cristallino e spiagge da sogno è anche il luogo perfetto per chi vuole vivere un emozionante esperienza nella natura.

Qui vi attenderanno innumerevoli percorsi e sentieri da trekking, immersi nella splendida macchia mediterranea. Raggiungendo la vetta (anche se siamo solo a 541mt) il panorama unico che si apre sul golfo ed arriva fino a Terracina, affacciandosi sulle isole pontine, vi lascerà senza fiato.
Leggenda vuole che la Maga Circe risiedesse qui e infatti sono ancora visibili i resti del suo tempio.. motivo in più per arrivare in vetta !

Per i meno sportivi, in macchina, guidando su una strada altrettanto panoramica, è possibile raggiungere il Faro di Capo Circeo, a 3 km dal centro storico di San Felice Circeo, che illumina la rotta ai naviganti dal 1866 e riscendendo dal promontorio, concludere la giornata sulla vicina spiaggia di Saporetti a Sabaudia.

Oltre 400 metri di soffice sabbia finissima, due bar, il noto ristorante che offre da più di 50 anni un ambiente tranquillo e rilassante e contribuisce a trasformare ad ogni crepuscolo in una location cool che non ha nulla da invidiare ai famosi tramonti di Ibiza, la isla blanca.

Consigli in corso di Viaggio:

Tornando verso Roma, impossibile non fare tappa a Caseificio La Pontina per assaggiare una straordinaria
Mozzarella di Bufala, dell’Agro Pontino appena fatta e servita veramente a Km 0.

A breve il VIDEO della nostra esperienza

Spero che questo itinerario di tre giorni, studiato per voi insieme a TINOLEGGIO vi entusiasmi .

Sport, Gusto ed Adrenalina, sono componenti che non devono mai mancare in un viaggio! (Almeno secondo me !)

Salite su un aereo, fate il pieno alla macchina e partite!

“Tutto considerato, ci sono due specie di uomini nel mondo: quelli che restano a casa loro e gli altri ! “

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *